Seleziona una pagina

Clay Audino Presidente di Confimi Digitale Lombardia. Il 18 Novembre, a Milano si è costituita la nuova federazione Confimi Industria Digitale Lombardia, e Clay Audino, già Amministratore Delegato di Betacom, ne è stato nominato Presidente.

 

La Betacom, che dal 2002 opera dalle sue sedi di Milano e Torino sul mercato dei servizi IT per le grandi imprese pubbliche e private, ha registrato negli ultimi anni una crescita esponenziale. Questa è una delle tante prove che gli italiani sanno il fatto loro su come si gestisca bene un’impresa di questo tipo.

In crescita vorticosa da qualche anno, i suoi addetti sono raddoppiati dal 2013, passando da 130 a 250.

Ingegneri e specialisti IT che lavorano fianco a fianco delle imprese per potenziare, monitorare e proteggere i sistemi IT che regolano la nostra vita di tutti i giorni.

Clay Audino, classe 1976, nonostante gli impegni da CEO di Betacom, ha accettato volentieri la carica di Presidente e la mission che ne consegue, poiché conosce bene l’importanza di un sistema digitale, soprattutto se condiviso tra le imprese Italiane e facilmente comprensibile.

L’obiettivo dichiarato è la diffusione della cultura digitale nelle imprese produttive del territorio lombardo, per promuovere l’innovazione digitale e il passaggio all’Industria 4.0, l’Internet delle Cose applicato ai grandi macchinari, di cui l’Italia e la Lombardia sono grandi esportatori, per garantire controllo remoto della produzione e manutenzione predittiva.

Insomma, quale miglior candidato per guidare Confimi Industria Digitale Lombardia, di un uomo che già è riuscito a portare al successo una azienda informatica nonostante la crisi economica in atto?

Confimi è la Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata, nata da 10 associazioni uscite da ConfAPI e formata da 26 associazioni territoriali, Finco, Unpack e Aniem e rappresenta più di 26mila imprese. Il suo intento è quello di sostenere e promuovere il Sistema manifatturiero Italiano attraverso supporto al credito, all’internazionalizzazione e all’innovazione.

Buone notizie per l’Indutria Digitale,  ed un altro passo importante per la crescita di Betacom.