Seleziona una pagina

IOI2016. Alle Olimpiadi Internazionali di Informatica gli italiani fanno faville. L’argento e il bronzo vestono il tricolore. Dal 12 al 19 agosto ha avuto luogo la 28-esima edizione delle International Olympiad in Informatics (IOI), ospitate quest’anno a Kazan, nella Russia meridionale. Medaglie per due studenti liceali lombardi.

Ogni anno i migliori studenti delle scuole superiori si confrontano con coetanei di tutto il mondo a colpi di algoritmi e di bit.

IOI2016. Mentre a Rio si sfidavano gli atleti dello sport, a Kazan in Russia si sfidavano gli atleti della tastiera, in occasione dell’edizione 2016 delle Olimpiadi Internazionali di Informatica (IOI). Queste olimpiadi sono una delle olimpiadi scientifiche internazionali promosse dall’Unesco, riservate agli studenti di scuola superiore fra i 14 e i 20 anni. Lanciate nel 1989, sono giunte alla loro ventottesima edizione. Gli studenti vengono selezionati dopo una lunga serie di competizioni a livello regionale e nazionale.

Quest’anno i ‘campioni del bit’ in gara provenivano da più di 80 Paesi del mondo. Ogni squadra era composta da 4 studenti di scuola secondaria che  si sono sfidati nella scrittura di programmi risolutivi per problemi algoritmici e di ottimizzazione. La squadra italiana, composta da Marco Donadoni, Filippo Baroni, Andrea Ciprietti e Filippo Quattrocchi, ha fatto scintille. Il bottino si compone di bronzo e di argenti. Sul secondo gradino del podio è salito Filippo Baroni, del Liceo Scientifico Gandini di Lodi. Il bronzo è stato conquistato da Marco Donadoni, del Liceo Scientifico ‘F.Lussana’ di Bergamo. 

L’Italia partecipa da ormai diciassette edizioni a questa competizione. I migliori “talenti del bit” vengono scelti attraverso un percorso molto articolato che coinvolge in partenza migliaia di studenti, su un arco di due anni scolastici. A una prima fase di scrematura nelle singole scuole, seguono le selezioni territoriali, da cui escono circa 80 ragazzi che partecipano alle Olimpiadi Italiane di Informatica. Dal gruppo dei migliori classificati vengono scelti i “probabili olimpici” che sono ulteriormente preparati e selezionati da un team composto da allenatore e tutor, fino a comporre la squadra da inviare alla competizione internazionale.

L’organizzazione delle Olimpiadi Italiane e la partecipazione dell’Italia alle competizioni internazionali è organizzata da MIUR e AICA, per il tramite del Comitato Olimpico. L’obiettivo primario è quello di stimolare l’interesse dei giovani verso la scienza dell’informazione e le tecnologie informatiche. Le IOI sono il punto di arrivo di un percorso di valorizzazione delle competenze digitali e dei talenti delle scuole italiane, che il MIUR promuove da molti anni. Un ruolo chiave è assegnato in particolar modo agli insegnanti che sono sempre più incentivati ad accompagnare gli studenti nel loro percorso di crescita, anche nel mondo digitale.

Gli argenti e il bronzo conquistati quest’anno arricchiscono il medagliere italiano, il più ricco fra i paesi della vecchia Europa, che ora e’ composto da 43 medaglie: 2 ori, 16 argenti e 25 bronzi, conquistati nei 15 anni di partecipazione alla competizione.

 

http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2016/08/20/argento-e-bronzo-a-olimpiadi-informatica_0f381c9f-d99b-4f05-9a86-74965925be28.html

http://www.agi.it/regioni/abruzzo/2016/08/23/news/informatica_argento_a_studente_abruzzese_a_olimpiadi_2016-1023432/

http://www.cityrumors.it/notizie-teramo/cronaca-teramo/302980-olimpiadi-internazionali-informatica-brilla-17enne-giuliese-andrea-ciprietti.html

http://ioi.di.unimi.it/

http://www.olimpiadi-informatica.it/

https://it.wikipedia.org/wiki/Olimpiadi_internazionali_dell%27informatica

http://www.olimpiadi-informatica.it/index.php/component/k2/item/48-ioi2016.html

http://www.olimpiadi-informatica.it/images/IOI_-_Vincitori_2016.pdf

http://www.istruzione.it/

http://www.aicanet.it/it

http://www.coni.it/it/