Seleziona una pagina

Direttamente da Londra arriva l’app che obbliga i figli a rispondere ai genitori. Una novità che promette di porre fine all’ansia di tutte le mamme e i papà che puntualmente non ricevono risposta alle chiamate o agli sms inviati ai propri figli. Si chiama ReplyAsap e il suo funzionamento è molto semplice. L’app, infatti, blocca tutte le funzionalità del telefono finché il ragazzo non decide di rispondere ai propri genitori.

L’app sarà utile anche agli adulti più distratti per non perdersi più nessuna comunicazione importante.

Vostro figlio non vi risponde mai al telefono? La soluzione al problema arriva dal Regno Unito e si chiama ReplyAsap. Si tratta di un’applicazione per smartphone che sarà in grado di tormentare anche i ragazzi più cocciuti o distratti, finché finalmente non si decideranno a rispondere. L’ennesimo esempio di quanto la tecnologia ci possa semplificare la vita, risparmiandoci ansie superflue.

Ad avere l’idea è stato proprio un papà che, stanco di essere continuamente ignorato dal proprio figlio tredicenne, ha trovato un modo per obbligarlo a rispondere: bloccargli il telefono. Ci sono voluti otto mesi per perfezionare l’applicazione, che al momento è disponibile solamente nel Regno Unito. Lo sviluppatore si chiama Nick Herbert e lavora come product manager nel sud-est di Londra.

Come funziona ReplyAsap? La soluzione è tanto semplice quanto geniale. Il software, infatti, blocca lo schermo del cellulare dei figli finché questi non decidono di rispondere ai propri genitori. Una volta ricevuto un messaggio questo occuperà interamente lo schermo impedendo qualsiasi altro utilizzo dello smartphone. Ma non solo. Anche l’avviso di ricezione del messaggio risulterà piuttosto fastidioso. Il telefono infatti, anche se in modalità silenziosa, comincerà a produrre un suono insistente e continuativo.

Ogni messaggio inviato tramite l’applicazione costa poco più di un euro e sono previsti sconti e pacchetti per gli adolescenti particolarmente recidivi e testardi. Come potrete immagine l’app ha già riscosso molto successo tra i genitori inglesi, provocando, non a sorpresa, critiche e lamentele da parte dei figli adolescenti. Lo sviluppatore, Nick Herbert, ha risposto così alle critiche: “Immagino che molti ragazzi non ne siano entusiasti, ma ReplyAsap è pensata per i genitori. E alla fine anche mio figlio l’ha presa abbastanza bene. Sa che l’ho fatta per lui“.

L’app sarà utile anche agli adulti più distratti che dimenticano di rispondere ai messaggi oppure si scordano di riattivare la suoneria al proprio cellulare.

 

 

http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-4798878/Parent-tr-app-Father-creates-app-FORCE-kids-reply.html

http://www.ilgiornale.it/news/tecnologia/reply-asap-app-che-costringe-i-figli-rispondere-telefono-1431954.html