Seleziona una pagina

Betacom il 18 Aprile ha partecipato all’evento “RegTech: la tecnologia per trasformare le normative in business”, un’occasione per approfondire il tema dell’innovazione tecnologica applicata all’impresa, in particolare per aiutare le aziende in termini di Compliance regolamentare. Abbiamo discusso del tema insieme ad altri addetti ai lavori in ambito ICT per capire come dare un aiuto concreto alle imprese.

 

regtechCompliance nell’era del RegTech e dell’Intelligenza Artificiale. Come cambiano le normative e quanto sarà in grado la tecnologia di semplificare i processi per arrivare alla corretta Compliance regolamentare in azienda? Ne abbiamo discusso insieme a Cristiano Motto – Fintech Influencer e Partner di Betacom – e Marco Bellezza in occasione dell’incontro “RegTech: la tecnologia per trasformare le normative in business”. L’evento si è tenuto presso il Laboratorio Copernico Torino Garibaldi ed è stato organizzato dal CDI – Club Dirigenti di Informatica di Torino, di cui Betacom fa parte da molti anni.

Il dibattito è stata l’occasione per approfondire il tema del RegTech e discutere, insieme agli altri esponenti del mondo ICT, le opportunità che le innovazioni tecnologiche saranno in grado di portare all’interno delle aziende, anche in termini di Compliance regolamentare.

regtechChe cos’è il RegTech e perché è così importante? La parola deriva dalla fusione del concetto di regulatory a quello di technology. In pratica è un sottoinsieme di quello che è generalmente conosciuto come Fintech. Si riferisce, come semplice intuire dal nome, all’incontro tra tecnologia e regolamentazione. Una disciplina che si focalizza sulle tecnologie che potrebbero facilitare il raggiungimento di obiettivi su un piano regolamentare con maggiore efficienza ed efficacia rispetto alle soluzioni esistenti.

Come è nato il ReTech? Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un progressivo aumento di adempimenti di natura regolamentare e in contemporanea ad una crescita esponenziale della mole di dati ed informazioni che è necessario processare per svolgere un’attività conformemente a quanto richiesto dalle singole normative di settore. Sono questi i fenomeni che hanno indotto nel tempo le società operanti nel settore della tecnologia, ad inventare soluzioni in grado di venire incontro alle esigenze degli operatori interessati.

regtechLe soluzioni RegTech si differenziano dagli strumenti tradizionalmente adottati in quanto si basano su tecnologie innovative come il cloud computing, i big data, l’intelligenza artificiale e il machine learning. L’utilizzo di soluzioni all’avanguardia permette un’analisi e un’organizzazione puntuale dei dati, nonostante questi crescano esponenzialmente in numero e complessità. Con l’intelligenza artificale è poi possibile creare modelli predittivi e fare test e simulazioni così che i sistemi siano successivamente in grado di valutare autonomamente il modo più efficiente di processare i dati in entrata. Inoltre, sarà anche possibile prevedere in anticipo i risultati, grazie ad algoritmi in continua evoluzione.

Il RegTech da un lato aiuta le imprese, rendendo efficienti i processi per la Compliace aziendale; dall’altro semplifica di molto il lavoro a coloro che dovranno verificare e monitorare gli adempimenti, garantendo il funzionamento di sistemi in grado di operare una sorveglianza non invasiva ma continua delle transazioni, dei comportamenti e delle comunicazioni.

I vantaggi del RegTech? Questi sistemi giocheranno un ruolo vitale promuovendo l’innovazione, raccogliendo e organizzando dati vitali per il monitoraggio del mercato e riducendo notevolmente i costi. Il RegTech sarà fondamentale nella creazione di un ecosistema digitale all’interno del quale la collaborazione tra i diversi sistemi sarà la chiave per il successo.